Spazi di altri tempi

Come riuscire ad arredare una villa a Udine dove i pavimenti sembrano tappeti e dove l'arredo moderno vuole sposare qualche pezzo di antiquariato e qualche ricordo di famiglia? La soluzione è stata quella di rendere "invisibile" la cucina: bianco su bianco e ancora bianco.
Le ante sono in laccato bianco opaco, gole e zoccoli in alluminio bianco, top in okite bianca, lavello e piano cottura incassati nel top, cappa in alluminio bianco. Lo sguardo si posa sul tappeto di piastrelle, sul tavolo in noce massiccio, sulla credenza carnica in castagno.
L'eleganza della cucina è la sua sobrietà ed è la caratteristica della sua bellezza.
Il corridoio che porta in soggiorno è ampio: c'è solo il vecchio cassettone che arredava la camera della nonna, dipinto ovviamente in bianco, che è diventato una consolle originalissima.
Il pavimento del soggiorno è fatto da listoni di noce antico: l'ambiente si scalda immediatamente tra vecchi mobili e divani e tavolo moderni.
Anche il bagnetto di servizio ha un tocco caldo ed accogliente: un altro pezzo antico è stato adattato ed è diventato una base lavabo con piano in marmo botticino.